Ti trovi in:

Home » Territorio

Bondone è un comune di 666 abitanti della Provincia di Trento.

Il paese di Bondone è collocato su un pianoro a mezza montagna a 720 m s.l.m. ed è il comune più meridionale della Valle del Chiese, nell'estremo lembo sud-occidentale del Trentino. È composto da due frazioni: il paese di Bondone e il paese di Baitoni nella piana alle foci del fiume Chiese abitato dalla metà del XIX secolo dopo la bonifica. Dal punto di vista geologico e floristico è interessante consultare su questa enciclopedia la voce Tombea.

Il carbone vegetale o carbone di legna o carbone artificiale o anche carbonella è un combustibile prodotto dal processo di carbonizzazione della legna, che consiste nella trasformazione di un composto organico in carbone. È un processo naturale che avviene durante la combustione della legna (combustibile) in presenza di poco ossigeno(comburente). Il carbone di legna esiste da quando esiste il fuoco: i tatuaggi della Mummia del Similaun erano praticati con delle piccole incisioni della pelle, poi ricoperte con carbone vegetale per ottenere l'immagine.

Il carbonaio è il mestiere di trasformare la legna in carbone vegetale. Era un mestiere molto diffuso in Italia fino alla metà del secolo scorso, nelle località di montagna e di collina dove c'era abbondanza di legna, che costituisce la materia prima.

Cosa puoi visitare

Immagine decorativa

Biosfera UNESCO


luogo

Castel San Giovanni sovrasta il lago di Idro delle Giudicarie e fu il punto di controllo del sistema viario tra il Chiese e il Garda
Sulla strada che porta da Baitoni a Bondone si trova il bastione naturale su cui fu costruito il castello S. Giovanni, proprietà per secoli della potente famiglia Lodron, che dominò la valle prima di espandersi nel resto del Trentino, in Austria e in Baviera. Con il passare del tempo e a causa degli eventi il castello è decaduto ma è rimasto a testimoniare un passato glorioso.


Immagine decorativa

Il Monte Tombea è una montagna delle Prealpi Bresciane e Gardesane alta 1976 m. Fa parte del gruppo montuoso che a sud del lago di Ledro si estende tra il lago d'Idro e il lago di Garda ed è composto da ovest a est dal Cingolo Rosso e monte Cingla, Bocca di Val, Bus del Gat, Cortina, Bocca di Cablone, Dosso delle Saette, Cima Tombea, monte Caplone, Bocche di Lorina, Cima del Fratone, Dosso della Fame, Cima del Levrer, monte Lavino, monte Tremalzo, Cima Tuflungo, monte Nota con passo Nota e monte Carone. Lungo la cresta e compresa la Val Vestino (passata nel 1934 dal Trentino alla Lombardia) corre il confine fra il Trentino e la Lombardia, una volta confine di Stato fra Italia e Austria, superato dai Garibaldini nella campagna del 1866, che si concluse con la battaglia di Bezzecca e il telegramma «Obbedisco». Il confine venne definitivamente passato nel 1915 all'entrata in guerra dell'Italia nel primo conflitto mondiale.

Immagine decorativa

Nei nostri paesi siamo pronti ad accogliervi con ospitalità e simpatia.
Troverete una grande attenzione alla cura ed alla qualità dei prodotti, professionalità e conoscenza del territorio.
Da noi potrai trascorrere giornate ideali per famiglie ma anche per sportivi e le nostre strutture, adeguate per rendere la vostra vacanza la più gradevole possibile, sono pronte ad ospitarvi.

La storia di Bondone si intreccia con la storia del vicino comune di Storo e con la storia dei conti Lodron. Il documento più antico sulla zona a nord del lago d'Idro è dell'anno 1000 e contiene l'invito ai padri benedettini di san Pietro in Monte presso Brescia perché vengano a fondare un monastero. I monaci si insediano sulla sponda di San Giacomo e da qui guidano la bonifica delle paludi del Pian d'Oneda.

Dati e notizie generali sul Comune di Bondone